Aprire i link in un'altra pagina e creare link no-follow

Quando si inserisce un link all'interno del proprio blog è importante aggiungere l'attributo target="_blank" alla fine del link stesso, in questo modo il link si aprirà in una nuova pagina e non nella stessa pagina di visualizzazione, sostituendosi di fatto al nostro blog e sottraendoci di fatto un lettore.

ecco un esempio di link scritto per essere aperto in una nuova pagina  

 <a href="http://opinionidirette.blogspot.com/" target="_blank">Opinionando</a>

 Per quanto riguarda i link no-follow, si tratta invece dei link che non

Creare sondaggi direttamente nei post

Blogger permette la creazione di sondaggi da inserire in home page ma poterli inserire direttamente nei post permette di poter aumentare in modo significativo l'interazione con i propri lettori.
E' possibile inserire dei sondaggi nei post grazie ad un sito di semplice navigazione che si chiama PoolDaddy.
Occorre registrarsi al sito, la registrazione è gratuita così come l'utilizzo della piattaforma standard, è possibile eventualmente effettuare l'upgrade all'account pro e ottenere servizi più professionali, per un blog free l'account free è più che soddisfacente.


Guadagnare con la pubblicità sui blog

E' possibile realizzare un guadagno economico inserendo la pubblicità sui propri blog, ovviamente il guadagno sarà direttamente proporzionale a  una serie di fattori tra cui il numero di visitatori giornalieri, l'ottimizzazione del sito (pertinenza di parole chiave, scelta grafica, collocazione degli annunci pubblicitari, numero degli stessi, argomento trattato dal blog ecc.. ecc..)

I partner commerciali a cui è possibile rivolgersi sono diventati numerosi, solo pochi anni fa il monopolio di google non aveva quasi concorrenti, oggi è possibile valutare anche altre possibilità o creare delle campagne miste ospitando gli annunci e i banner pubblicitari di più aziende.

Ecco le principali

Adsense: non più monopolista ma sicuramente è ancora leader nel settore, gli annunci risultano particolarmente semplici da inserire proprio nella piattaforma blogger (ovvero la piattaforma di google) dal momento che sono implementati nei modelli di base.

Dmoz: ma è davvero così importante?

In tutte le guide seo che ho letto, ovunque si parlava di DMOZ come della directory per eccellenza, del resto è quella da cui google stesso si ispira e la si trova proprio nel nostro account google alla voce directory, insomma non stiamo parlando di un progetto da poco ma di un'elite vera e propria che ha una marcia in più. Essere su dmoz, dicono gli esperti seo, è importante, di più, importantissimo, i benefici che ne trarrà il nostro page rank o la nostra visibilità sembrano essere qualcosa di indefinito, una sorta di miraggio che pochi possoo raccontare di avere visto...
Farsi linkare da dmoz non è cosa facile, pare ci sia una coda di settimane, di mesi, una lista d'attesa pari se non superiore a quella che occorre per fare una lastra presso un ospedale di una grande città.
Propongo il mio  blog (per la serie aspetta e spera...) e mi chiedo... ma cosa servirà mai per essere segnalati da dmoz, quali requisiti deve avere un blog per poter essere ammesso nell'olimpo delle directory....

Personalizzare la scritta "leggi tutto" per renderla più evidente

L'attuale editor di blogger permette di inserire gli articoli sintetici senza dover intervenire nel codice html, basta cliccare sul foglio interrotto per scegliere l'esatta interlinea in cui il post sarà diviso tra anteprima visibile in home page e testo integrale visibile cliccando sul titolo o sul link "leggi tutto" che può essere personalizzato a piacere intervenendo direttamente nella sezione "post su blog" della videata design.

E' possibile intervenire sul codice html per modificare ulteriormente il link "leggi tutto" per attribuire uno sfondo e un colore particolari al link e modificarli con il passaggio del mouse.

Ecco come fare:
Cercate nel codice html del blog (ovviametne dopo avere spuntato la visualizzazione dei widget) la seguente striscia

I tags Marquee utili nei blog

I tags marquee sono quei codici html che permettono di creare lo scorrimento tra scritte e immagini nel blog.  Consiglio di non abusare dei tag marquee a meno che non siate degli adolescenti estremamente bisognosi di esprimere la vostra personalità attraverso scelte grafiche che possono alla lunga risultare fastidiose, l'uso dei tag marquee può comunque rivelarsi estremamente utile all'occorrenza.
Con i tag marquee potrete per esempio inserire un lungo elenco di link utilizzando solo uno spazio ridotto, oppure dei banner pubblicitari a tema a scorrimento continuo, per proporre ai vostri lettori online tutta una variante di prodotti senza dover ricaricare la pagina per visualizzare il banner successivo nel circuito promozionale.
Ecco i codici per creare i tag marquee e i relativi risultati grafici

Scorrimento verso sinistra:

<marquee align="middle" behavior="slide" direction="left" scrolldelay="4">Scrivi il tuo testo qui <img src="la tua immagine quì"></marquee>

Mondiali 2010

Come ottimizzare un blog. Piccola guida sintetica Seo

Piccola guida  sintetica sui consigli più importanti per ottimizzare un blog applicando le più elementari regole seo

Di cosa parla il vostro blog? con quali parole chiave (keyword) volete farvi trovare?
Prima di inziare a scrivere decine di post con il rischio di doverli modificare chiedetevi che taglio di impostazione dare al vostro blog, quali contenuti lo caratterizzeranno e su quali parole investire il vostro tempo e le vostre energie.
Le parole chiave sono quelle che vi permetteranno di essere trovati dai motori di ricerca quindi devono essere pertinenti con il vostro materiale. Una volta individuate le parole chiave inseritele nel codice html del votro blog e tenetevele sempre a mente, usatele quanto più spesso possibile in ogni post evidenziandole almeno una volta con il grassetto.
In ogni post grassettate una delle parole chiave inserite nei metatag e un paio di altre parole complementari, non eccedete con il grassetto o otterrete il risultato inverso, quello cioè di non emergere con nessuna parola in modo significativo.

Curate la grafica del blog. La grafica è un biglietto di presentazione non trascurabile, il blog deve

Le tre colonne: ne siete sicuri?

Quando ho iniziato la mia avventura su blogger, alcuni anni fa, i template standard erano pochi e tutti piuttosto simili, la terza colonna era vista come un must forse solo perchè era complicato aggiungerla.
Occorreva scaricare un modello html e non tutti i siti che li offrivano erano compatibili o funzionali, molti presentavano degli errori che ne compromettevano l'usabilità tanto che spesso alla fine si decideva di mettere mano al codice html e dopo avere letto e studiato variati post sull'argomento si "partoriva" il proprio blog a tre colonne che costava comunque non poche fatiche.
Ora con il design la flessibilità del template è diventata totale, è possibile scegliere quante colonne inserire, dove meterle e modificare al millimetro le dimensioni del template per farlo magari aderire a gadet, widget o banner pubblicitari.

Ma ora che la terza colonna è diventata così facile da avere, mi chiedo, è così importante averla?

Apparire è importante, anche in rete. Come usare la descrizione e i tag

Vi siete mai chiesti come google legga il vostro blog? Provate a fare una ricerca, che cosa ne ermerge? forse il titolo dell'ultimo post, forse una frase scritta sulla colonna laterale?
Per poter aumentare le proprie visite è importante imparare a usare bene la descrizione e le keyword affinchè chi visualizza il nostro blog o sito che sia tra i risultati abbia da subito ben chiaro quello che troverà.
Inserendo una descrizione nel codice html,  questa verrà visualizzata da google nelle pagine di ricerca, offrire subito un contenuto fruibile, nella lingua in cui si scrive, comprensibile e chiaro farà si che molti lettori possano scegliere di aprire il vostro blog piuttosto che quelli posizionati prima del vostro ma con un contenuto apparentemente più dubbio.
Il procedimento è facilissimo.

Entrate nel codice html del vostro blog e cercare la scriscia

Inserire le sitemap per scalare i motori di ricerca

 Google non offre la sola piattaforma blogspot ai propri blogger ma tutta una serie di servizi, programmi e strumenti atti a ottimizzare le proprie pagine, a conoscerne il traffico per elaborarlo e poter massimizzare i risultati in termini di visite e guadagno.
Quando si pubblica un post è importante che finisca subito in rete e che quindi i lettori possano trovarlo attraverso le pagine di ricerca, per fare questo è importante inserire le sitemap che permetteranno ai rotob di google e dei motori di ricerca di scandagliare quotidianamente il nostro blog alla ricerca di nuovi articoli.
Ecco come inserire le sitemap su google:
Aprire la pagina degli strumenti per webmaster di google, vi accedete dal vostro account. Se entrate per la prima volta vi chiederà di verificare i vostri siti attraverso l'inserimento di un codice che ne autentichi la vostra proprietà.

Inserire i codici adsense nei blog (blogspot)

Avete difficoltà ad inserire i codici  adsense all'interno dei vostri post perchè non trovate gli esatti codici html di riferimento da ricercare nel testo? Probabilmente state utilzizando un modello che presenta un codice leggermente diverso dagli altri, di conseguenza la riga che dovete cercare sarà diversa (o solo scritta diversametne).

Ma procediamo per ordine.
Primo passo: entrate su adsense e ottenete il codice html dell'annuncio che volete inserire, il migliore in fatto di rendimento è il rettangolo grande