Inserire la mappa di google nei blog

La mappa di google è uno dei gadget più utili che si può inserire su un blog, soprattutto se il vostro blog tratta di turismo, di shopping o di ristoranti. Poter visualizzare la mappa senza dover cambiare pagina può essere un servizio utile da offrire ai vostri lettori e lo spazio della home page che gli dedicherete sarà ben utilizzato, non siate tirchi con le misure, una mappa troppo piccola non è utile allo scopo.


Per poterlo inserire dovete recarvi nella pagina dei gadget di google http://www.google.com/webmasters/gadgets/ , spostarvi su find gadget e poi cercare con il motore di ricerca gadget google map, vi posto il link (chiaramente dovrete essere loggiati nel vostro account google per potervi accedere)

Riflessioni sui blog, sui commenti e sulla pertinenza di argomenti

Questa sera, leggendo uno dei blog che seguo con maggiore piacere (un blog personale, con spunti e riflessioni di discussioni che partono dagli eventi di ogni giorno per poi essere eviscerati  nei numerosi commenti) mi sono imbattuta in un post che non mi aspettavo, e che mi ha particolarmente coinvolta trattando, appunto, di blog. L'amica, così la considero anche se non la conosco, constatava che alcuni blog hanno centinaia di seguaci ma poi materialmente nessun commento e la discussione si è amplificata, anche grazie ai commenti che a lei non mancano mai, su questi aspetti.
Intanto credo doversoso fare una distinzione di fondo tra blog personali e blog di approfondimento o comunque a tema. 

Consigli per migliorare il posizionamento

Molti blogger usano i social news e gli aggregatori di notizie per diffondere i propri link, questa abitudine sta rischiando di diventare pericolosa per via dei nuovi filtri di google che penalizzano i contenuti duplicati, un aggregatore meglio posizionato del nostro blog, in pratica, rischia di allontanarci dalle serp anzichè agevolarci con un link in ingresso.
Ovviamente non bisogna neanche demonizzare in toto aggregatori e social news, ma imparare ad essere più selettivi e utilizzare la possibilità di inserire il link con qualche accorgimento in più...
Prima cosa. Fate molta attenzione agli aggregatori che richiedono l'inserimento dei feed, il rischio è un notevole calo dei visitatori perchè questi aggregatori, contando su contenuti continuamente aggiornati, sono considerati più autorevoli dei singoli blog linkati. Meglio inserire i link manualmente, scegliendo accuratamente un testo descrittivo differente da quello usato per i nostri articoli e invitando a leggere il seguito cliccando sul link incuriosendo ma non svelando.