Canva, ottimo sito per grafica easy

L'avventura verso la realizzazione del nuovo blog mi sta portando a fare nuove ricerche sul web per trovare risorse utili e facili da utilizzare, e in una di queste navigazioni mi sono imbattuta in un articolo chiaro e interessante che presenta due siti di grafica gratuita

Blogger... non sempre facilissimo

I blog vivono di aggiornamenti e io in questo sono stata un po' carente, e non solo in questo blog che avevo creato  molti anni fa, durante i miei primi passi da blogger, ma anche su blog su cui ho investito decisamente più tempo, energie e anche qualche soldino con l'acquisto del dominio.
Non si tratta solo di aggiornare i contenuti, ma di tenersi al passo con l'evoluzione stessa che ha visto molte trasformazioni su blogger.

Nonostante tutti o quasi sembrano sostenitori solo più di wordpress io resto fedele a blogger, forse per via della fiducia che google ha meritato in questi, ormai quasi 10, anni di blog....
Statistiche professionali, prodotti per webmaster, adsense, indicizzazione, problemi pochi e vantaggi tanti... ecco perchè ho riscelto blogger anche per ributtarmi in una nuova avventura...

Mail anonime e mail temporanee

Volete fare uno scherzo ad un amico, e inviargli una mail che sembri provenire proprio dall'indirizzo ufficiale del suo capo, che lo riprende magari per la navigazione internet  fatta durante l'orario di lavoro?
Sbizzarritevi pure ma non siate troppo cattivi, e soprattutto attenti a non violare nessuna legge perché i servizi di anonymail che vi propongo registrano comunque il vostro IP, quindi scherzi ok, ma solo se siete sicuri del risultato e potendo controllare gli equivoci a catena...
Però sarebbe divertente vedere la faccia del vostro collega che riceve questa email e diventa bianco in volto!!!
Per inviare mail fake, ossia che sembrino provenire da altri indirizzi (reali o non reali non importa) potete utilizzare uno di questi due servizi:

Impostare i link dei post su blogger

Da qualche tempo a questa parte blogger ha introdotto una novità utilissima, opzione di cui già disponevano le altre piattaforme gratuite come wordpress, myblog ecc... ma che su blogger non era ancora presente.

E' stata introdotta la possibilità di inserire link che si aprano automaticamente in un'altra finestra, evitando così la modifica manuale del codice html.


Quando si inserisce un link basta assicurarsi di avere spuntato l'opzione "apri in un'altra finestra" e chiunque cliccherà quel link non abbandonerà automaticamente il nostro blog per visitare il sito segnalato ma manterrà la nostra pagina aperta, aprendo in aggiunta anche la seconda.

Profilo del navigatore "medio" italiano

Forse sbaglierò ma mi sono fatta l'idea che il navigatore medio italiano sia una persona tendenzialmente poco pratica del pc, considerazione questa che può comunque risultare utile per cercare di convogliare il traffico di interesse nel proprio blog secondo alcuni accorgimenti  utili.
Da cosa nasce la mia considerazione sul profilo del navigatore medio?
Semplice, ogni volta che consulto google trend verifico che la parola più cliccata è sempre "facebook". 
Un navigatore mediamente esperto, ma anche meno.... per andare su facebook digita l'url sulla barra degli indirizzi, solitamente basta scrivere la prima lettera e il completamento automatico suggerisce il sito esatto, si conferma con l'invio e si entra. Usare il motore di ricerca per andare su facebook è un passaggio inutile, soprattutto considerando che facebook è un sito per affezionati, ovvero per persone che hanno un loro profilo e l'abitudine di visitarlo in modo ricorrente. 
Credo comunque che si possano delineare vari profili di "navigatori" più o meno esperti, più o meno abili nel saper usare gli strumenti della rete. Cerchiamo di creare qualche identikit:

Attenti agli aggregatori di notizie

Non tutti gli aggregatori di notizie sono utili per i blog che vengono linkati, spesso infatti si posizionano meglio dei blog stessi e potendo contare su aggiornamenti costanti e continui dovuti ai  feed che inglobano automaticamente i contenuti dei blog, capita quindi che questi aggregatori siano un vero e proprio danno piuttosto che un aiuto, penalizzando di fatto il blog che viene visto da google come un contenitore di contenuti duplicati.
Attenti agli aggregatori a cui vi iscrvete, quindi, e attenti soprattutto ai feed che permettete di copiare.
Tempo fa mi iscritti a webpedia, lo trovai in rete in quanto alcuni miei blog risultavano già inseriti (di fatto non lo erano, probabilmente è uno di quei trucchi di cui si avvalgono i webmaster per mostrare risultati anche su parole non presenti nel database). Ma non saprei dirvi come fanno, tecnicamente, ma lo vedo fare spesso anche dai siti che si occupano di aziende e di aziende turistiche in particolare.